"Tutte le idee che hanno enormi conseguenze sono sempre idee semplici."
Lev Tolstoj

lunedì 24 settembre 2012

Palline, palloni, ovatta o cartone?

Le collane sono una passione che accomuna ognuna di noi donne. Anche le più semplici e sportive, se non perdono tempo a cambiare accessori, l'unico "capo" veloce e spartano per qualsiasi carattere è proprio la COLLANA.

Come avere sempre collane diverse senza spendere follie nel seguire le mode che di anno in anno ci vengono imposte dai grandi stilisti o dai marchi più famosi?  Beh... mai buttar via niente è la chiave!

Ogni pezzo di stoffa è importante... Specie se con quel pezzetto cucite un tubo lungo lungo lungo di stoffa e poi iniziate ad infilarci dentro le palline facendo un nodo per ogni pallina infilata.
Ok ok ok avevo promesso di essere chiara e succinta... ve lo mostro allora:


- Prendete dei giornali vecchi e fate delle striscette lunghe in     verticale con la forbice.
- Versate dalla colla vinilica (Vinavil rossa o azzurra) dentro una ciotola e mescolatela con un po' d'acqua per diluirla.
- Fate delle palline della grandezza che più vi piace e che vi servirà poi per costruire le palle della vostra collana. Per realizzare le palline, giratevele in mano fino a formare una sfera, poi immergetele nella colla fino a farle intingere e poi schiacciate sempre fra le mani togliendo la colla in eccesso e fatele riposare/asciugare in una ciotola fuori della finestra (sempre che non abitiate a Venezia perchè è più umido fuori che in bagno dopo aver fatto la doccia ^^).


In questo modo avete realizzato delle "palline" di carta molto resistenti da coprire con la stoffa, ovviamente.
 
 Se la carta la utilizzate per altri scopi, non ne avete abbastanza o semplicemente non volete usarla, l'unica alternativa è comprare l'OVATTA.

Siccome le palline già pronte e belle dure sono pure molto costose, ho optato per "l'ovatta al chilo"...
L'ovatta al chilo assume la forma bizzarra di un cuscino da spiumare :-) e fare le palline è ogni volta come tornare all'asilo!!!!!!!!!! Altro che antistress...

Il procedimento è lo stesso che avete provato già magari con la carta di giornale.
- Strappate un pochina d'ovatta e fate una pallina rigirandola fra le mani.
- immergete l'ovatta nella colla e poi strizzate il batuffolo (e questa è la parte più giocosa del lavoro).
- fate asciugare per qualche ora, magari un giorno intero e poi iniziate ad infilare il-sostegno-della-vostra-collana.


4 commenti:

noxcreare ha detto...

Ele ma dove si compra l'ovatta?

Elena Zampiron ha detto...

Io l'ho comprata in un negozio di stoffe e materiali da sartoria. La vendono al chilo ed assomiglia ad un cuscino e costa sui 13€, altrimenti la vendono bella piatta a fogli e al metro quelli vengono 6 o 7€ non ricordo. Dipende che uso le attribuisci: x palline o forme varie di contenimento di collane è meglio se prendi ovatta al chilo, x sostegno borse o imbottiture è meglio quella piatta al metro. mmm... Mi son fatta capire???? B-)

Alex - Topogina Bonetto ha detto...

Bel tutorial! Me lo salvo subito nella mia board Gioielli fai da te su Pinterest perche' sono sicura che mi tornera' utile.
http://pinterest.com/topogina/diy-jewellery/

Ultimamente sono una riciclona di carta a go-go...

Anonimo ha detto...

e il buco alla pallina per essere infilata quando lo faccio ??? e come ???
grazie